lunedì 19 novembre 2012

Kunsthaus Tacheles

Photo by saziophoto-0
Quando mi trovai tra le mura di questo edificio in Oranienburger Straße a Berlino, non immaginavo che da lì a poche settimane il Tacheles sarebbe stato sgomberato, a dire il vero non conoscevo neanche la sua storia, iniziata nel 1990, quando un collettivo di artisti dal nome Künstlerinitative Tacheles occuparono quest’enorme edificio.

Photo by Saziophoto-0

 Un collettivo di circa cento artisti provenienti da tutto il mondo, lavoravano in questo spazio che divenne il centro dell’arte berlinese e di tutta Europa, con sale per esposizioni, performance, workshop e un cinema, in un contesto storico unico, quello della caduta del muro che separava le due Germanie.


Photo by Saziophoto-0

 La storia di questo coloratissimo centro dell’arte contemporanea è stata sempre difficile, strappato dall’imminente demolizione nel 1990, fino al 2008 quando una banca diventa proprietaria dell’intero edificio. Nonostante tutti gli artisti che hanno fatto di questo luogo un avamposto internazionale dell’arte nella sua espressione più libera, (Tacheles deriva dall’yiddish e significa testo libero, chiaro), il 4 settembre 2012, dopo ventidue anni, gli ultimi quaranta artisti lasciano pacificamente il Tacheles, consegnandolo ai nuovi proprietari, probabilmente per costruire un albergo di lusso.


Photo by Saziophoto-0
Photo by Saziophoto-0

























Che dire, mi sento privilegiato di essere stato uno degli ultimi a poterlo visitare, ma nello stesso tempo amareggiato per la perdita di uno spazio così vitale, anche se sono consapevole che l'arte non conosce sconfitte o sfratti che possano debellarla. 

Per chi volesse approfondire vi rimando alla pagina di wikipedia.